fbpx

Ischia, la perla del mediterraneo

Mare, sole e relax

Esiste un posto, proprio poco lontano dalla città di Napoli, capace di rinvigorire l’animo attraverso il suono del mare. Parliamo dell’isola d’Ischia, una meta da prendere in considerazione se si sta per organizzare una vacanza di puro relax. Ischia è un’isola che vanta spiagge straordinarie e bellezza in ogni angolo. Sono diverse le cose che si possono fare durante una vacanza sulle sue sponde. Nell’articolo di oggi proveremo ad affrontarne un paio, dalle baie alle escursioni da fare fino alle zone in cui alloggiare.

Ischia permette ogni tipo di intrattenimento: il suo territorio è infatti ricco di grotte da attraversare, sentieri in altezza da percorre e sorgenti termali da raggiungere. Anche il patrimonio artistico e culturale riesce a soddisfare le aspettative. Tra monumenti e luoghi di culto , Ischia vi porterà a macinare chilometri su chilometri. Insomma, ogni angolo di questa bellissima isola offre al visitatore una diversa opportunità di crescita, culturale o spirituale che sia.

Prima di partire però è importante conoscerla a fondo e costruire poi un itinerario che la esplori da cima a fondo.

Vediamo, innanzitutto, quali sono le zone da prendere in considerazione.

I luoghi da visitare

Quando si prenota una vacanza ad Ischia in genere si tende sempre a scegliere un alloggio poco distante da Lacco Ameno, poiché è questa la zona più allegra e vivace dell’isola. Di notte infatti questa parte del territorio si accende e il suo litorale si popola di persone in cerca di svago e divertimento. C’è chi si riversa in strada per bere una birra, chi attratto dai sapori mediterranei e chi per provare il brivido di un bagno al chiar di luna. Dall’altra parte dell’isola, invece, è Forio la zona più adatta al pernottamento. Qui troviamo un gran numero di monumenti e le baie più graziose dell’arcipelago. Il comune di Sant’Angelo, tuttavia, resta la zona più ambita, romantica e lussuosa di Ischia, con i suoi poetici panorami e la sua aria da borgo antico.

Anche Ischia Porto è un’area comunale molto ben sviluppata, una piccola località portuale animata da ristorantini e caffetterie che affacciano proprio sul mare. Casamicciola è famosa invece per le terme e per i parchi acquatici che sorgono sfruttando le proprietà benefiche delle acque ischitane.

Barano, infine, è la zona più tranquilla di tutta l’isola, perfetta per chi desidera un soggiorno pacifico.

 

Una finestra sul mare 

Potremmo definire l’isola d’Ischia come una grande finestra sul mare. Ovunque voi soggiorniate, l’accesso sul blu delle acque ischitane è garantito. Chiunque giunga qui, tuttavia, sa di dover girare parecchio per afferrare e fare propria tutto quanta l’avvenenza dell’isola. Ad Ischia infatti non vi è un unico lungo litorale, ma tanti incredibili sbocchi sul mare da raggiungere a piedi, in auto o via mare.

Per ogni zona sopracitata infatti avremo diverse spiagge a cui far riferimento per la nostra dose di relax quotidiano. La prima di cui vi parliamo oggi è quella di Citara. Attorno a questa affascinante baia, eletta da molti come la più affascinante di Ischia, ruota un antico mito. Secondo la credenza popolare, sarebbe stata Venere, con le sue lacrime versate per Adone, a sommergere questa parte di Forio di acqua cristallina e a dar vita così alla cala che oggi tutti conosciamo. Oggi la baia è un punto di riferimento per i bagnanti che alloggiano sul territorio foriano. Chi invece alloggia a Barano, è solito recarsi sulla spiaggia dei Maronti: un’altra incredibile bellezza naturalistica dell’arcipelago flegreo. A rendere preziosa questa spiaggia sono le tante cave che è possibile risalire lungo il percorso per raggiungerla. Tra queste troviamo anche la sorgente di Cava Scura. Quest’ultima può essere definita come un bacino d’acqua scavato nella roccia, posto a circa 300 metri dalla spiaggia dei Maronti. I bagnanti che giungono qui possono fare il bagno in acque caldissime e immersi in un’atmosfera rilassante e naturalistica.

La spiaggia di Sant’Angelo è invece la baia principale dell’omonimo borgo e anche la destinazione preferita dei turisti benestanti e dei personaggi del mondo dello spettacolo. Al di là della sua sabbia d’oro, potrete infatti scorgere i tanti yacht che affollano l’orizzonte.

Un’altra spiaggia molto frequentata è quella di San Montano nel comune di Lacco Ameno: spesso affollata, questa è una meta particolarmente adatta alle famiglie con bambini grazie ai suoi fondali morbidi e bassi. Sempre nella zona del Lacco Ameno troviamo la spiaggia del Fungo, che si estende proprio sotto un masso la cui forma ricorda un micete.

Ad Ischia Porto troviamo tantissime spiagge in cui stenderci o bagnarci. Il vero gioiello di quest’area comunale si trova però ai piedi di una miriade di gradini: parliamo della spiaggia degli Inglesi, fatta di sabbia scura, ciottoli e un mare incredibilmente trasparente.

A Casamicciola, infine, troviamo la spiaggia della Marina e la spiaggia del Convento. La prima è perfetta per una mattinata di relax, anche se è spesso frequentata dai bambini per le sue caratteristiche morfologiche ne garantiscono la sicurezza. Stessa cosa per la spiaggia del Convento, una cala di sabbia finissima, che tuttavia appare lievemente più appartata dell’altra.

Tra terme e relax

Le terme sono una delle principali attrazioni turistiche di questa splendida località. Quello che forse in molti ignorano è proprio la capacità delle acque di Ischia di apportare benefici alla salute dell’individuo che vi si immerge. C’è un motivo se la zona è stata ampiamente sfruttata per la costruzione di parchi termali. Fin dall’antichità, infatti, l’isola era considerata da molte persone un posto dotato di un’aura particolare e in grado di infondere una sorta di benessere in chi gli faceva visita. Il beneficio, tuttavia, era in realtà un effetto sortito dalle tante sorgenti termali del posto. Non molto tempo fa era la stazione di Casamicciola ad accogliere i turisti in cerca di relax, oggi invece tutto il territorio isolano è coperto dalla presenza di raffinati stabilimenti termali.

Partendo dal Lacco Ameno troviamo il Negombo, a cui si accede dalla baia di San Montano. Lo stabilimento dà la possibilità ad adulti e bambini di accedere a percorsi kneipp, bagno turco, saune ed enormi vasche. Quando cala la sera, il Negombo accoglie e anima i turisti con spettacoli teatrali e concerti di musicisti emergenti o affermati.

Altro rinomato parco termale di Ischia trova sede a Forio: parliamo dei Giardini Poseidon, uno stabilimento molto raffinato e completamente immerso nella natura, che mette a disposizione della clientela ogni tipo di comfort e servizio.

Casamicciola comunque non perde il primato e conta oggi ben due dei più grandi parchi termali dell’isola: il Parco del Castiglione e O’Vagnitiello. Entrambi godono della presenza piscine di acqua minerale e vasche idromassaggio, oltre a poter vantare beauty farm, percorsi kneipp, saune, spiaggia e una serie di arie di ristorazione.

Come dimenticare poi la Sorgente di Nitrodi di Forio. La storia di questa è davvero curiosa e merita di essere ricordata. Le proprietà benefiche delle acque di Nitrodi vennero intuite e riconosciute sin dall’antichità, tanto da permettere alla sorgente di divenire meta di continui e ambiziosi viaggi. In  epoca romana, questa veniva raggiunta da un copioso flusso di nobili e aristocratici. L’intento era ovviamente quello di guarire dai malanni. Le capacità di guarigione delle acque termali venne poi attribuita alle ninfee, motivo per cui Nitrodi divenne anche sede di numerosi pellegrinaggi.

Oggi sul posto si trova un bellissimo stabilimento balneare e le proprietà benefiche della sorgente continua ad operare per la salute di chi si lascia cullare dalle sue acque.

 

Il cuore verde dell’isola: tutti i percorsi possibili per raggiungere

A noi piace definire Ischia come l’isola che non c’è. Se ci pensate questa località è un po’ quello che ognuno di noi desidera vedere in essa: meta di relax, così come di divertimento, di mare così come di montagna. Insomma, Ischia è un’isola dalle mille identità e dunque anche una località che, in fondo, non ne possiede nessuna.

Il bello di soggiornare qui per qualche settimana, risiede proprio nella possibilità, messa a disposizione del turista, di fare di ogni momento un’esperienza diversa da quella vissuta il giorno prima.

Se prima abbiamo parlato delle spiagge, adesso partiremo all’esplorazione del cuore verde e pulsante dell’isola. A tal proposito, bisogna ricordare che Ischia è immersa in una florida vegetazione pronta ad essere ammirata attraverso percorsi di trekking e passeggiate escursionistiche. Da non perdere la visita guidata al Monte Epomeo, la vetta più alta della località flegrea.

Dal Monte Epomeo – e dalla sua cima alta circa 787 mt – si può accedere ad una vista fantastica, la quale permette di intravedere Capri e la Penisola Sorrentina. È il percorso per arrivarvi, tuttavia, ad essere particolarmente suggestivo. Passeggiando in montagna avrete infatti l’opportunità di ammirare una vegetazione rigogliosa di arbusti e piante mediterranee ma anche fenomeni di eruzione di tufo verde (come, ad esempio, nei Pizzi Bianchi).

 Ischia tra storia e cultura

Il Patrimonio storico e culturale dell’isola non può di certo essere da meno. Ischia vanta un passato ricco d rilevanti avvenimenti storici. Parte di quella storia è perfettamente conservata nel suo centro storico e nei suoi diversi distretti comunali.  Partendo da Ischia Porto, possiamo scorgere l’imponente Castello Aragonese. La roccaforte si affaccia sul mare e domina sul borgo sottostante con una particolare fierezza. Da subito noterete una certa similarità con l’architettura del Maschio Angioino di Napoli. La costruzione si ispira infatti proprio ad esso. L’edificazione della roccaforte avvenne nel 476 d.C. , la struttura odierna tuttavia la dobbiamo ad una ristrutturazione del Quattrocento voluta fortemente da Alfonso d’Aragona. Fu proprio per opera degli aragonesi che l’ingresso del Castello fu reso accessibile. La fortezza conserva ancora oggi il ponte levatoio, assieme a tanti altri cimeli del passato che vi consigliamo di ammirare con una visita approfondita. Altri monumenti da vedere sono l’antico Torrione di Forio, la Chiesa del Soccorso, la Chiesa di San Giovanni Battista e la Basilica di San Vito.

Processioni ed eventi popolari

Ischia è spesso sede e protagonista di eventi popolari, sagre ed eventi mondani. L’offerta turistica dell’isola si arricchisce in fatti ogni anno con un palinsesto di eventi sempre più ampio e rinnovato. È così che le proposte avanzate dal settore terziario del posto appaiono sempre più allettanti all’occhio del turista, contento di conoscere gli usi e i costumi della zona attraverso le processioni religiose, così come di tirar fuori il vestito delle occasioni speciali dal bagaglio per prendere parte a Festival ed eventi mondani. La festa più conosciuta e da sempre attribuita al nome di Ischia è quella di Sant’Anna, che si festeggia ogni anno nel giorno del 26 luglio.

Per quest’occasione le barche in mare vengono allestite in base al tema scelto per l’anno corrente e sfilano in mare sotto gli occhi affascinanti di un gran numero di turisti e abitanti. In molti scelgono di guardare la parata proprio in barca: nella notte del 26 luglio, il mare di Ischia si affolla di luminosi panfili e lussuose imbarcazioni. La sfilata viene sempre seguita da un concerto di musica classica napoletana e da un affascinante spettacolo pirotecnico.

A Giugno invece si tiene la processione dedicata a San Giovanni Battista. Questa si svolge a Buonopane, frazione del comune di Barano. Dopo aver celebrato il rito nell’omonima chiesa, i fedeli danno il via ai festeggiamenti. Questa celebrazione viene piacevolmente ricordata per il ballo della ‘ndrezzata, una danza popolare che vede i partecipanti emulare i gesti degli spadaccini con bastoni di legno e muoversi a ritmo di musica.

Altro evento da non perdere è l’Ischia Film Festival, che si si tiene invece a cavallo tra giugno e luglio. Questo è un appuntamento particolarmente consigliato agli amanti del cinema o ai turisti a cui piace prendere parte agli eventi mondani. È questa infatti l’occasione per incontrare l’anima chic di Ischia, assieme ai tanti personaggi famosi e attori del cinema che giungono qui per il Festival.

È il cinema dunque l’indiscusso protagonista dell’Ischia Film Festival

L’incontro punta chiaramente all’incentivazione culturale ed è per questo che durante i suoi tanti appuntamenti proposti – distribuiti in un periodo di tempo lungo 9 giorni – verranno trasmesse pellicole d’autore, film in uscita, corti e lungometraggi.