fbpx

Ischia è la più bella isola dell’arcipelago flegreo ed è la meta perfetta per trascorrere una vacanza in totale tranquillità. Vi state chiedendo: ma come arrivare ad Ischia?

Ecco una serie di rapide e utili informazioni.

Tutti i porti di Ischia

Tanto per cominciare, bisogna parlare delle diverse aeree portuali di Ischia.

I porti di Ischia sono in tutto cinque. Vi è il porto di Ischia, quello del Lacco Ameno, quello di Forio, quello di Casamicciola e quello di Sant’Angelo. I principali, ad ogni modo, sono quelli del comune di Lacco Ameno e del comune di Casamicciola. Anche Forio, tuttavia, è servito da aliscafi che arrivano da Napoli.

Porto di Casamicciola

Il porto di Casamicciola si trova invece nella parte settentrionale di Ischia ed è un altro importante punto d’approdo per i viaggiatori che desiderano passare qualche giorno sull’isola flegrea. Anche in questo caso, la prima cosa a meravigliare i turisti è la scenografia. Casamicciola è un’area comunale molto chic e particolarmente ambita dai turisti che spesso scelgono di pernottare in questa precisa zona dell’isola.

Scendendo dal porto potrete fare una bella passeggiata e magari adocchiare uno dei tanti centri termali che rendono famosa questa parte di Ischia.

Il porto è di circa mq 90.000 e nasce principalmente come un punto di sbarco commerciale: ancora oggi approdano in quest’area portuale i traghetti da Pozzuoli. In questi spesso vengono trasportati autobus, tir e carichi di merci. Quello di Casamicciola è però anche un porto turistico, capace di accogliere più di cento diverse imbarcazioni. Esso presenta collegamenti con Procida, Pozzuoli, il Molo Calata Porta di Massa di Napoli e il Molo Beverello di Napoli.

Porto di Ischia

Il comune di Ischia è anche comunemente chiamato “Ischia Porto”, poiché è proprio l’area portuale ad aver reso tanto movimentata la zona. Non tutti sanno che fu proprio questo il punto d’approdo che fece da volano allo sviluppo economico dell’isola. Questo porto naturale venne infatti reso da Federico II di Borbone un punto d’attracco sicuro e indispensabile.

Oggi questo è un importante zona turistica, circondata di ristoranti, caffetterie e gelaterie. I collegamenti di quest’area portuale sono da Pozzuoli, dal molo: Calata Porta di Massa di Napoli e dal molo Beverello di Napoli.

Porto di Forio

Anche il porto di Forio fa da punto di riferimento per i turisti che scelgono di approdare sull’isola. Forio è infatti un’altra zona molto apprezzata dai visitatori che vogliono passare le vacanze sull’isola flegrea. Chi sceglie di alloggiare qui, desidera un soggiorno più tranquillo. Questa parte dell’isola è infatti un po’ più quieta del Lacco Ameno. Anche quest’area portuale non delude, arrivando avrete come l’impressione di essere nati e poi risorti: non a caso è a Forio che si trovano le spiagge più belle.

Purtroppo, l’unico collegamento possibile per questo porticciolo e con il Molo Beverello di Napoli.

Porto Marina di Sant’Angelo

Il porto turistico Marina di Sant’Angelo è un’altra area turistica molto ben sviluppata. Oltre ad accogliere i turisti nella sua poetica cornice,  questa zona portuale si presenta particolarmente accogliente. Questo dispone anch’esso di circa 100 posti barca e mette a disposizione del visitatore servizi di taxi boat
e transfer. Non appena vi sarete allontanati dal porto, potrete finalmente godere dell’atmosfera romantica di Sant’Angelo: la stessa che ispirò anche il celebre poeta Pablo Neruda.

 

Come arrivare ad Ischia dal Porto di Pozzuoli

Il Porto di Pozzuoli è il punto di partenza prediletto da chi ha esigenza di approdare ad Ischia con il proprio veicolo o da chi non intende noleggiare un’auto sul posto. È da qui infatti, come abbiamo sottolineato all’inizio di quest’articolo, che partono i traghetti.

Dall’autostrada

Questo punto di sbarco e approdo è messo in relazione con la tangenziale. Chi viene a dall’autostrada dovrà dunque seguire le segnaletiche che conducono alla tangenziale e con questa imboccare l’uscita Pozzuoli via Campana. Arrivati al primo incrocio bisogna proseguire sulla destra, sulla strada troverete poi la segnaletica per il porto che dista di un kilometro o poco più.

Il pedaggio che viene pagato in tangenziale non supera mai i 90 centesimi.

Una volta giunti al Porto di Pozzuoli  bisogna recarsi ovviamente alla biglietteria per acquistare il ticket. A questo punto ci si potrebbe sentire un po’ disorientati, poiché davanti non ci troveremo un unico sportello di vendita di biglietti, ma uno per ogni compagnia di navigazione.

Le principali sono Medmar e Caremar. La prima è lievemente più costosa della seconda.

 

Come arrivare ad Ischia dal Porto di Napoli

Partire da Napoli per qualcuno può essere più comodo che per altri. Specie se si arriva direttamente dall’autostrada.

Dall’autostrada

Le imbarcazioni che partono da Napoli si introducono in mare dai moli Beverello e Calata Porta di Massa. C’è una sottile ma rilevante differenza tra il partire dal molo Beverello e il partire da Calata Porta di Massa. Dal primo partono solo gli aliscafi, mentre dalla secondo sbocco portuale  salpano solo i traghetti. Se vi state domandando quale sia la differenza, allora è importante che sappiate distinguere un aliscafo da un traghetto. Gli aliscafi sono infatti imbarcazioni che trasportano unicamente le persone; i traghetti sono mezzi marittimi pensati per trasportare oltre alle persone i veicoli: una soluzione molto utile per chi intende portare con sé l’auto, anziché noleggiarla. Tornando ai due moli,  sono messi in comunicazione da una navetta gratuita che opera fino alla mezzanotte, in concomitanza con la partenza dell’ultimo traghetto per Ischia.

Dopo aver imboccato l’autostrada bisogna seguire le indicazioni per la zona portuale. Appena prima dell’accesso all’area di imbarco, incontrerete un posto di blocco incaricato di spartire il traffico e di indirizzare su Calata Porta di Massa solo gli automobilisti che hanno, effettivamente, bisogno di imbarcarsi e di approdare, con il proprio veicolo, ad  Ischia o sulle altre isole del arcipelago flegreo e del Golfo di Napoli.

Da via Marina

Percorrendo la strada di via Marina, invece, bisogna raggiungere l’incrocio ubicato circa 100 metri più avanti del Varco Pisacane: questo permette l’accesso al molo Calata Porta di Massa.

Dalla stazione ferroviaria

Per raggiungere l’area portuale partendo dalla Stazione Ferroviaria, bisogna invece fare riferimento all’Alibus, ossia ad un piccolo bus che, partendo dall’aeroporto, arriva al porto. Prima ovviamente questo sosta alla fermata della stazione.

Il costo del ticket per questo mezzo di trasporto non supera mai i 3 euro. Esso è comodamente acquistabile a bordo dell’Alibus stesso, al terminal A.N.M. di Piazza Garibaldi o nella biglietteria posta all’interno della Stazione.  Non sappiamo dirvi con esattezza dove sia posta la fermata della navetta Alibus, in quanto i lavori a cui Piazza Garibaldi è sottoposta fanno sì che si presenti la necessita di cambiare frequentemente il senso di marcia in zona.  Per ricevere informazioni precise sulla sede della fermata dell’Alibus  è sempre meglio chiedere all’info point posto all’interno della stazione.

In bus

Esistono comunque altri modi per raggiungere il Molo Beverello. Possiamo, ad esempio, prendere i mezzi pubblici. Per quanto riguarda gli autobus, quelli da prendere in considerazione se si desidera raggiungere il Molo sono il Bus R2 e il Tram 1.

Il bus R2 inizia il suo percorso dallo stazionamento dei bus di linea dell’ANM. Questo è posto circa a 100 metri dalla stazione. La fermata del tram 1 la si può trovare, invece, proprio davanti alla statua di Garibaldi che si erge e regna sull’omonima piazza.

In taxi

Se si desidera raggiungere la zona portuale comodamente e partendo dalla stazione, probabilmente è il taxi ad essere la soluzione che state cercando.

Uscendo dalla stazione troverete la stazione dei taxi e la fila da seguire se s’intende viaggiare a bordo di questo veicolo. Per la tratta corsa che va dalla Stazione al Porto di Napoli, non bisogna far riferimento al tassametro ma alla tariffa fissa predeterminata comunale di 11 euro.  Questa è solitamente fissata all’interno del veicolo così che il viaggiatore possa vederla chiaramente. La tassa da pagare si conteggia considerando il numero totale dei passeggeri trasportati dei passeggeri a bordo e sono comprensive di corse notturne, festivo, con animali o bagagli.

Se il conducente richiede un supplemento per ognuno dei servizi sopracitati bisogna far notare che si è informati per evitare si subire un raggiro. In alternativa si può comunicare il comportamento scorretto alla compagnia.

Dall’aeroporto

Anche partendo dall’Aeroporto di Capodichino si può fare riferimento all’ Alibus: il ticket in questo caso va acquistato all’interno dell’aeroporto e la tratta impiega circa mezz’ora.

 

Come arrivare ad Ischia dal porto di Mergellina

Mergellina è una zona di Napoli conosciuta per il suo litorale romantico e poetico, che ben si presta a scatti fotografici e a lunghe passeggiate all’aria aperta. Il lungomare è costeggiato da una serie di ristorantini e locali che qualificano questa piccola frazione come una zona di grande interesse turistico.

La sua area portuale viene inolte presa in considerazione per l’attracco delle imbarcazioni marittime di importanti compagnie di navigazione e come punto d’approdo dagli aliscafi.

Il porto di Mergellina è molto vicino alla stazione ferroviaria ma è anche raggiungibile a piedi: Napoli è una metropoli caotica e la soluzione migliore per chi non ama restare imbottigliato nel traffico della città è proprio spostarsi a piedi.  Ovviamente è possibile arrivare a destinazione anche attraverso autobus e taxi.

Bisogna comunque tener conto del fatto che la rete dei mezzi pubblici del posto non è molto efficiente e spesso si è soggetti a ritardi.

Come arrivare ad Ischia da Sorrento

Partendo da Sorrento – altra bellissima meta – si può raggiungere  Ischia è possibile grazie agli aliscafi di Alilauro. La tratta del viaggio via mare è di circa un’oretta. Il biglietto lo si può acquistare alla biglietteria del molo ma per evitare fastidiose code vi consigliamo di acquistarlo online così da dover ritirare unicamente la carta d’imbarco. Il porto di riferimento è chiaramente quello di Marina Piccola di Sorrento.

 

Ischia è una località ricca di intrattenimenti e dunque perfetta per chi sogna una vacanza di svago e divertimento in riva al mare. Ogni zona o parte del suo territorio sembra decisa a fare di questa meta, una delle più belle del Mediterraneo. I motivi per cui farle visita sono molteplici e ognuno diverso dall’altro. Abbiamo, tanto per cominciare, un clima temperato che rende perfetto il soggiorno da marzo a settembre e un sole che bacia il mare per gran parte dell’estate. Le spiagge non deludono e sono l’attrazione più affascinante. Ogni zona dell’isola vanta una baia di bellezza straordinaria.

Forio può vantare quella di Citara e quella di San Francesco; il Lacco Ameno può godere dei fondali bassi di San Montano; Casamicciola offre ai suoi bagnanti il mare cristallino di Marina, Barano quello dei Maronti. Infine, la spiaggia di Sant’Angelo: poetica, romantica e ricca di colori pastello. Insomma, chi d’estate punta su una vacanza di mare sarà contento di visitare Ischia.

Le zone menzionate, comunque, godono della presenza di tante altre meraviglie, naturali o antropiche: ciascuna delle aree sopracitate rappresenta una diversa amministrazione comunale che possiede ovviamente una propria e personalissima offerta turistica.

La bellezza di Ischia, in effetti, non può essere sintetizzata solamente attraverso un breve elenco delle sue più affascinanti spiagge o baie. Ad aspettarvi troverete punti d’aggregazione, eventi folcloristici, monumenti, grotte e ristoranti.

Insomma,si prospetta un’estate difficile da dimenticare.